Missioni umanitarie

Nel nome del padre. Una missione a servizio degli altri
Missioni umanitarie · 18. gennaio 2021
Dalla Sicilia alla Libia, Sasha e Yahya, due vite che si incontrano. Zuahir, una storia segnata da fughe e ritorni. Vite che si intrecciano fra le macerie di una città distrutta. La speranza che rinasce in mezzo alla devastazione della guerra. Un reportage vero e diretto.

Un’altra notte a Bengasi
Missioni umanitarie · 04. marzo 2020
Come vive oggi il popolo libico dopo due guerre interne e l'occupazione dell'Isis? Cosa ha lasciato la colonizzazione italiana? Le storie di anime migranti affidate al mare, il profumo delle donne velate, l'odore del tabacco sui vestiti, il sapore del pane, la polvere che ti entra in macchina, le scarpe dalle punte consumate, il parabrezza di Zuahir, le mani di Sasha, il velo di Maria.

La luce africana
Missioni umanitarie · 03. novembre 2019
La prima cosa che colpisce quando si arriva in Africa è la luce. Forte, intensa, luce dappertutto. Il sole brucia gli occhi e la pelle. Un viaggio dantesco fatto di sofferenza e speranza, un viaggio nel dolore e nell’intima bontà dell’uomo. Gradevole e ripugnante. Come l’Africa.

Ma che ci vai a fare in Africa
Missioni umanitarie · 03. ottobre 2019
Al ritorno da un viaggio “in missione”, arriva quella notte in cui il sonno non si fa avanti, si ha come la sensazione di aver lasciato qualcosa di non fatto. L’unico pericolo di questa terra è la troppa umana meraviglia. È per questo che sai già che tornerai in Africa.

Due porte e dieci metri più in la
Missioni umanitarie · 13. febbraio 2019
Due porte e dieci metri. Lo spazio fra il pianto e la salvezza. Il prima e il dopo. L’affanno e il respiro. Il peso che porto sulle braccia e sull'anima. Muovo il primo passo. Due porte e dieci metri.

Mettici il cuore. La mia esperienza da non medico in una missione di cardiochirurgia in Tanzania
Missioni umanitarie · 02. ottobre 2018
Raggiungere la terra degli ultimi, mi ha permesso di godermi lo spettacolo della vita dalla prima fila. Perché questa è l’Africa.